Chi Siamo

. 28 marzo 1968, n. 434, in materia di “Ordinamento della professione di perito agrario” (Pubblicata nella Gazz. Uff. 20 aprile 1968, n. 101) integrata dalla L. 21 febbraio 1991, n. 54, in materia di “Modifiche ed integrazioni alla legge 28 marzo 1968, n. 434, concernente l’ordinamento della professione di perito agrario.” (Pubblicata nella Gazz. Uff. 27 febbraio 1991, n. 49)
Il titolo di perito agrario, al fine dell’esercizio delle attività di cui all’articolo 2, spetta a coloro che abbiano conseguito il diploma di perito agrario in un istituto tecnico agrario statale o parificato e la abilitazione all’esercizio della professione, con tutte le relative specializzazioni, e siano iscritti nell’albo professionale a norma dell’articolo 4.
Vengono altresì iscritti coloro i quali, pur non essendo in possesso del titolo di studio di cui sopra, sono in possesso di uno dei seguenti titoli:
DIPLOMI UNIVERSITARI TRIENNALI (art. 8, comma 3, D.P.R. 5 giugno 2001, n. 328, in materia di “Modifiche ed integrazioni della disciplina dei requisiti per l’ammissione all’esame di Stato e delle relative prove per l’esercizio di talune professioni, nonché della disciplina dei relativi ordinamenti” – Tabella A)
Biotecnologie agro-industriali
Economia ed amministrazione delle imprese agricole
Economia del sistema agroalimentare e dell’ambiente
Gestione tecnica ed amministrativa in agricoltura
Produzioni animali
Produzioni vegetali
Tecniche forestali e tecnologie del legno
Viticoltura ed enologia
LAUREE (art. 55, commi 1 e 2, D.P.R. 328/2001) CLASSI DELLE LAUREE IN: (D.M. 4 agosto 2000) 1 – Biotecnologie 7 – Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale e ambientale 8 – Ingegneria civile ed ambientale 17 – Scienze dell’economia e della gestione aziendale 20 – Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali 27 – Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura 40 – Scienze e tecnologie zootecniche e delle produzioni animali
CLASSI DELLE LAUREE IN: (allegato 2 del D.M. 26 luglio 2007) L-2 Biotecnologie L-7 Ingegneria civile ed ambientale L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale L-21 Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale L-25 Scienze e tecnologie agrarie e forestali L-26 Scienze e tecnologie agro-alimentari L-32 Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura L-38 Scienze zootecniche e tecnologie delle produzioni animali
nonché coloro i quali sono in possesso di titolo relativo a corsi di istruzione e formazione tecnica superiore, di cui all’art. 55, comma 3, del D.P.R. 328/2001.

Collegio Periti Agrari Roma